Bollettino per la cittadinanza italiana

bollettino cittadinanza 250 euro

Domanda per la cittadinanza, quanto devo versare ?

Dal 05.10.2018 tutte le domande per la cittadinanza italiana devono essere corredate dal versamento di 250 euro (ora duecentocinquanta) al Ministero dell’Interno. E anche in caso di bocciatura lo Stato incassa lo stesso

Approvazione nel 2018 del decreto salvini e nuovo importo

Il 5 ottobre 2018 è stato approvato il decreto immigrazione salvini che modifica l’importo del contributo per le cittadinanze italiane portando il costo del bollettino a 250 euro

250 euro bollettino cittadinanza

Quale bollettino occorre per la domanda di cittadinanza ?

Dal 2009, in base ad una legge approvata a luglio, costava 200 euro, ora aumentato con il decreto salvini in 250 euro.

Al di là di tutti i requisiti necessari per ottenere la cittadinanza italiana, quindi, tutti i cittadini stranieri che presentano domanda dovranno necessariamente versare questo contributo ‘una tantum’ su un conto corrente specifico, il numero 809020 intestato a ‘Ministero dell’Interno-Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione’ e i cui bollettini relativi possono essere ritirati direttamente nelle Prefetture ma anche negli uffici postali che dispongono dello ‘Sportello Amico’.

La scansione della ricevuta  di pagamento

Ovviamente il pagamento va fatto, sia con bonifico estero oppure tramite il circuito che unisce i vari uffici postali europei e una volta effettuato il versamento il diretto interessato dovrà scannerizzare (o far scannerizzare) la ricevuta pagamento in modo da poter dimostrare l’avvenuto pagamento del tributo che andrà inviato via web insieme al modulo informatico della domanda di cittadinanza online debitamente compilato, al certificato di nascita, al documento di riconoscimento e al certificato penale che attesta l’insussistenza di ogni condanna.

Nella figura sottostante è indicata la modalità di allegazione della ricevuta di pagamento del contributo cittadinanza nel modulo online del sito nullaostalavoro.dlci.interno.it

ricevuta pagamento

Occorre anche sapere che i 250 euro, in caso di bocciatura della domanda, non verranno comunque restituiti a chi li ha versati, ma in ogni caso la metà di quel versamento verrà destinato direttamente dagli uffici del Ministero dell’Interno a progetti di cooperazione sull’immigrazione con i Paesi convenzionati. Gli altri 100 euro di ogni quota invece sono destinati alle spese per l’esame delle domande presentate.

Dove attaccare la marca da bollo di 16 euro ?

Praticamente nella domanda della cittadinanza italiana a parte il versamento dei 250 euro richiede anche gli estremi della marca da bollo telematica. La marca di bollo si tratta di una marca di bollo di 16 euro quella che si prende dal tabaccaio. Non si attacca, ma si consegna in prefettura alla convocazione.

Di seguito il bollettino numero c/c 809020 :

pdf-icon

Bollettino cittadinanza c/c 809020

Le vostre domande sul bollettino per le cittadinanze

Ho versato il bollettino precompilato da 200 euro e non 250 euro, devo rifarlo ?

Mi era sfuggito che nella nuova legge bisogna pagare 250€ anziché 200, quindi oggi ho fatto il bonifico di 200€ e quando sono andata sulla mia pratica per scannerizzare la ricevuta, ho visto che chiedono 50€ in più. Ora sono preoccupata e non so se mi basta aggiungere 50€ e mettere le due ricevute o se i 200€ andranno persi e dovrò rifare un bonifico di 250€.

Risposta : E’ sufficiente versare 50 euro su numero di conto indicato dal bollettino precedente. Quasi sicuramente riceverai un a comunicazione per raggiungere 50 euro.

Domanda già presentata prima del decreto salvini cittadinanze, integrazione dei 50 o no ?

Ho presentato la domanda di cittadinanza prima del 5 ottobre 2018, devo versare anch’io cinquanta euro in piu’ ?

Risposta : NO !

Pratica rifiutata, devo versare di nuovo ?

Nel caso in cui viene rifiutata la pratica perché non sono maturati i due anni per richiedere la cittadinanza per matrimonio e, di conseguenza, viene consigliato di presentarla dopo un mese allo scattare dei due anni, bisogna pagare nuovamente € 250,00 ?

Risposta : SI

Ho perso la ricevuta postale del bollettino, cosa posso fare ?

Mia madre oggi si è reso conto di aver perso la ricevuta del pagamento di duecento euro e il bollo 16 euro, cosa può fare ?

Risposta : Denuncia di smarrimento e portare quest’ultima con sè quando si va in Prefettura per consegnare la documentazione originale.

Guida a cura dello Studio Legale

avvocato studio legalecittadinanza avvocato

About the Author

Avv. Angelo Massaro
Avvocato esperto in problematiche dell'immigrazione e diritto di cittadinanza

6 Comments on "Bollettino per la cittadinanza italiana"

  1. vorrei avere informazioni in merito al bollettino di 200 euro che va pagato per richiedere la cittadinanza, in particolare vorrei capire se ha una data di scadenza. questo perchè se poi ci fossero dei documenti che non andassero bene non vorrei rischiare di dovergli pagare nuovamente.

  2. utente cittadinanza | 28 dicembre 2016 at 14:15 |

    siccome ho già versato i 200 euro ma ancora non ho mandato la domanda di cittadinanza, mi chiedevo se nel momento dell’ invio di quest’ ultima, i duecento euro scadranno o sono comunque validi seppur versati 6 mesi prima?

  3. cittadinanza | 24 maggio 2017 at 11:24 |

    Sono una ragazza albanese . Vivo in Italia da quasi 13 anni, ho un piccolo bambino e convivo da 6 anni. Volevo fare la cittadinanza italiana ma negli ultimi due anni non ho lavorato anche se con il mio compagno e suo fratello (abbiamo vissuto insieme negli ultimi due anni) abbiamo aperto un bar e quindi il reddito annuo è superiore a 9.500€ Sarebbe quindi possibile fare la domanda? Ed essendo venuta in Italia prima dei 14 devo per forza richiedere un certificato penale dal mio paese? Poi ho letto che hanno abolito il bollettino di 200€ ma non credo questo sia vero.

  4. rifiuto della pratica | 28 settembre 2017 at 18:41 |

    Buongiorno,volevo sapere una volta pagato il bollettino di 200 euro per la domanda di cittadinanza, in caso di rifiuto della pratica o problemi rilevati successivamente nella pratica, questo importo viene perduto o può essere riutilizzato?Se si, anche a distanza di un anno? ha una scadenza o meno?
    Mentre la marca da bollo di 16€ una volta utilizzata per mandare la pratica, può essere riutilizzata (quando questa viene rifiutata) per una nuova domanda?

  5. contributo per cittadinanza italiana | 5 marzo 2018 at 8:23 |

    5 stelle contributo per cittadinanza italiana

  6. bollettino non ho riportato esattamente l'indirizzo | 29 luglio 2018 at 11:43 |

    Buongiorno, Ho pagato 200 euro per richiesta di cittadinanza da parte di mio genero,cittadino scozzese, mi sono accorta che sul bollettino non ho riportato esattamente l’indirizzo suo,cosa devo fare? Pagare di nuovo con un altro bollettino? Oppure lasciare così sperando che la domanda di cittadinanza venga presa in considerazione lo stesso?

Leave a comment