Certificati per cittadinanza italiana, Albania

cittadinanza albanese

Certificati per cittadinanza italiana, per gli Albanesi le procedure si semplificano

Molto presto i cittadini albanesi che vivono in Italia potranno richiedere i più comuni certificati per la pratica di cittadinanza (a parte il certificato penale)  direttamente ai loro consolati in Italia invece di dover andare in patria.

Si annuncia come una piccola ma fondamentale rivoluzione quella che interesserà tutte le migliaia di cittadini albanesi che vivono ormai stabilmente in Italia. Infatti già nelle prossime settimane tutti potranno ottenere i principali certificati anagrafici direttamente nelle tre sedi consolari del loro Paese in Italia senza dover essere costretti a fare rientro nella patria d’origine semplicemente per richiederli.

Saranno infatti gli uffici di Roma, Milano e Bari, a poter rilasciare i certificati di nascita, di matrimonio di morte e familiari, ma non quelli penali per i quali vige ancora l’obbligo di richiesta in Albania.

Un cambio di registro importante che è stato formalizzato già nel mese di novembre quando una circolare inviata dal ministero dell’Interno italiano aveva avvisato in anteprima tutte le Prefetture italiane, spedendo al contempo i nuovi modelli dei certificati che potevano essere rilasciati dalle rappresentanze consolari albanesi e che dovevano quindi automaticamente essere riconosciuti anche in Italia.

Mancava solo l’ufficializzazione dell’accordo che è avvenuta nei giorni scorsi, quando è stato presentato direttamente in Albania dal ministro degli Esteri albanese, Ditmir Bushati. Ora serviranno soltanto i tempi tecnici per attivare tutta la procedura, ma la macchina si è già messa in moto e non è un cambiamento di poco conto per i diretti interessati.

Infatti sino ad oggi non c’era possibilità di ottenere i certificati per la cittadinanza italiana (in specie certificato di nascita) se non direttamente dagli uffici corrispondenti alla nostra anagrafe in Albania. E una volta portati in Italia c’era anche il problema della traduzione ufficiale, con costi ulteriori.

Ora invece con 20 euro tutti i documenti ufficiali saranno già multilingue e dovranno solamente essere legalizzati nella Prefettura di competenza prima di essere consegnati all’ufficio pubblico italiano che l’ha richiesto.

pdf-icon

Circolare ministeriale Certificati Albania

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legaleavvocati

About the Author

Sonia Paolin
Sonia Paolin
Web Writer, articolista e scrittrice di cittadinanza italiana

1 Comment on "Certificati per cittadinanza italiana, Albania"

  1. Per la Prefettura di Roma la circolare non ha nessun effetto e continuano a chiedere i certificati solo con l‘apostille, vorrebbero una circolare dal DlCI Ministero Interno che specifica per uso cittadinanza italiana e finché non sarà le cose non cambiano

Comments are closed.