Cittadinanza slovacca e divieto del doppio passaporto

cittadinanza slovaccacittadinanza slovacca

Quasi milleottocento persone hanno perso finora la cittadinanza slovacca

La maggior parte delle persone sono diventate cittadini della Repubblica Ceca e della Germania.
Ben millesettecentosettantasei gli slovacchi hanno perso la loro cittadinanza slovacca in quanto una legge prevede la perdita della cittadinanza di quei cittadini slovacchi che diventano cittadini di paesi diversi è stata introdotta a metà del 2010.

Il maggior numero di slovacchi che hanno perso la loro cittadinanza slovacca risulta a favore di una cittadinanza ceca (464 persone), a breve distanza la cittadinanza tedesca (422), facendo riferimento alle statistiche del ministero dell’Interno Slovacco.

Altri paesi che hanno fornito nuova cittadinanza per questi slovacchi sono stati i seguenti: Austria (253), Regno Unito (164), Ungheria (91), Stati Uniti (74), Norvegia (41), Paesi Bassi (36), Svizzera (33) , Irlanda (30), Australia (29), Belgio (28), Italia (23), Canada (22), Finlandia (12), Svezia (11), Francia (10), Lussemburgo (4), Cina e Russia ( tre ciascuno), Danimarca, Islanda, Polonia e Ucraina (due ciascuno), e la Nuova Zelanda, Israele, Spagna, Serbia e Singapore (uno ciascuno).

La legge sulla cittadinanza dello Stato è stato adottato dal primo governo di Robert Fico (2006-2010) in risposta alla legislazione ungherese che ha reso possibile per etnia ungherese che vivono al di fuori dell’Ungheria di ottenere la doppia cittadinanza.

Ci sono stati diversi tentativi di mitigare la legge sulla cittadinanza dalla sua adozione, ma tutti hanno fallito. A partire dal febbraio 2015, il ministero dell’Interno ha iniziato a restituire la cittadinanza slovacca a persone che l’avevano persa dopo l’accettazione di una cittadinanza straniera sulla base di avere la residenza permanente nel paese in questione.

Cittadinanze slovacche concesse nel 2015

Slovacchia ha concesso complessivamente 309 persone la cittadinanza nel 2015, di cui il 66 per cento è andato a cittadini di paesi extra-ue.

I principali candidati alla cittadinanza slovacca sono stati gli ucraini (23,6 per cento di tutte le cittadinanze concesse), seguiti da cechi (22,7 per cento) e americani (10 per cento).

D’altra parte, gli slovacchi erano il terzo candidato per la cittadinanza in Ungheria, facendo riferimento ai dati dell’ufficio statistiche Eurostat.

Già nel 2015, circa 840.000 persone straniere sono state concesse la cittadinanza di Stati membri dell’UE, che è in calo rispetto agli anni precedenti. Del numero totale di persone concessa la cittadinanza, l’87 per cento sono stati ricevuti dai richiedenti non UE.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocati studio legaleavvocato cittadinanza

About the Author

Avv. Angelo Massaro
Avvocato esperto in problematiche dell'immigrazione e diritto di cittadinanza