Cittadinanza sportiva e i minori residenti in Italia

cittadinanza italiana

Il DDL n.1949

Il Progetto di legge n.1949 “Disposizioni per favorire l’integrazione sociale dei minori stranieri residenti in Italia mediante l’ammissione nelle società sportive appartenenti alle federazioni nazionali, alle discipline associate o agli enti di promozione sportiva” approvato dalla Camera dei Deputati il 14 aprile 2015 prevede che :

  • i minori di diciotto anni ;
  • che non siano ancora cittadini italiani ;
  • ma che risultino regolarmente residenti nel territorio italiano almeno dal compimento del decimo anno di età

possano essere tesserati con le stesse procedure previste per il tesseramento dei cittadini italiani presso :

  1. società sportive appartenenti alle federazioni nazionali o alle discipline associate o presso
  2. associazioni ed enti di promozione sportiva

Il tesseramento resta valido anche dopo il compimento del diciottesimo anno di età fino al completamento delle procedure per l’acquisizione della cittadinanza italiana da parte di coloro che ne abbiano fatto richiesta (secondo le procedure previste dalla Legge di cittadinanza n. 91/1992)

L’obiettivo del disegno di legge è di favorire l’integrazione dei minori stranieri tramite il coinvolgimento nelle attività sportive.

Il Tesseramento sportivo Ius soli (per nascita)

Alcune federazioni sportive applicano da tempo lo “Ius Soli Sportivo”
La Federazione italiana hockey ha stabilito che gli atleti extracomunitari ma nati in Italia sono da considerarsi italiani a tutti gli effetti, per tutti gli eventi organizzati e/o autorizzati dalla Federazione hockey. Conseguentemente, le procedure di tesseramento da seguire saranno quelle riferite ad atleti italiani (c.d. Tesseramento Ius soli).
In particolare, sono definiti “italiani” gli “atleti che possiedono la cittadinanza della Repubblica italiana e assimilati e quanti, pur non avendo la cittadinanza italiana, risultano nati in Italia (cosiddetto “ius soli“); nel caso di nazionalità plurima, quella italiana è considerata prevalente. Analogo regolamento viene applicato anche dalla Federazione pugilistica italiana

Guida a cura

avvocato studio legaleavvocato per cittadinanza


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio

About the Author

Avv. Angelo Massaro
Avvocato esperto in problematiche dell'immigrazione e diritto di cittadinanza