Doppia cittadinanza italiana lussemburghese

cittadinanza lussemburgocittadinanza lussemburgo

Cittadinanza in Lussemburgo, dal 2017 c’è una nuova legge

Dall’aprile 2017 il Lussemburgo ha introdotto lo Ius Soli per i cittadini stranieri che potranno quindi richiedere la cittadinanza. Per la naturalizzazione ci sono quattro passaggi da rispettare

Dal 1° aprile 2017 sono cambiate le leggi per accedere alla cittadinanza lussemburghese da parte dei cittadini italiani, in particolare chi sia soggetto allo Ius Soli (introdotto per la prima volta proprio poco più di un anno fa) e chi invece punti alla naturalizzazione perché residente in Lussemburgo.

Testo normativo : Loi du 8 mars 2017 sur la nationalité luxembourgeoise

Ius Soli lussemburghese

In base allo Ius Soli lussemburghese qualsiasi bambino nato nel territorio nazionale da genitori che non siano lussemburghesi ottiene in automatico la nazionalità lussemburghese al compimento dei 18 anni a patto di avere vissuto almeno 5 anni consecutivamente in Lussemburgo e sempre che uno dei genitori abbia risieduto in Lussemburgo per almeno 12 mesi consecutivi nel periodo che ha preceduto il parto.

Inoltre i genitori potranno anche richiedere la cittadinanza lussemburghese per i figli a partire dai 12 anni di età, a patto che queste condizioni siano rispettate.

Comunque nel periodo di tempo che passa fra la nascita e l’effettiva determinazione della cittadinanza lussemburghese, al minore verrà assegnata la nazionalità originaria dei genitori (quindi nel caso specifico quella italiana).

Solo alcuni casi specifici, come quello dei minori nati in Lussemburgo per i quali non siano note le generalità dei genitori, comportano l’automatica concessione della cittadinanza lussemburghese al minore.

Cittadinanza lussemburghese per naturalizzazione

Quanto alla naturalizzazione, potrà essere richiesta se sussistono alcune condizioni essenziali:

1) il richiedente deve dimostrare la sua residenza abituale nel Granducato da almeno cinque anni e gli ultimi 12 mesi precedenti la domanda di naturalizzazione devono essere ininterrotti.

2) il richiedente deve dimostrare la propria condizione di onorabilità, cioè non deve essere stato condannato nei 15 anni precedenti la domanda sia in Lussemburgo come all’estero, ad un periodo di reclusione superiore ai 12 mesi oppure aver ottenuto una condanna condizionale di 24 mesi o superiori per azioni considerate come reato dal diritto lussemburghese.

3) il richiedente deve dimostrare un’adeguata conoscenza della lingua lussemburghese (livello A2 espressione orale e B1 di comprensione orale) in base al “Common European Framework of Reference for Languages (CEFR)“.

La conoscenza del lussemburghese potrà essere dimostrata dopo il superamento dello Sproochentest Lëtzebuergesch presso l’Institut National des Langues.

Chi risiede nel Granducato da almeno 20 anni (e gli ultimi 12 mesi senza interruzioni) non dovrà presentare certificazioni ma soltanto seguire un corso di lingua lussemburghese della durata complessiva di 24 ore.

4) il richiedente dovrà partecipare al corso “Vivre ensemble au Grand-Duché de Luxembourg” diviso in tre capitoli: diritti fondamentali dei cittadini, il Granducato di istituzioni statali e comunali Lussemburgo e il Lussemburgo di storia e dell’integrazione europea. Oppure dovrà aver superato con successo le prove di esame sui tutti e tre i moduli.

Doppia cittadinanza ?

La legge lussemburghese prevede che la domanda di cittadinanza sia gratuita, eccezion fatta per lo “Sproochentest Lëtzebuergesch” e comunque è previsto il diritto alla doppia cittadinanza italiana – lussemburghese, quindi non si deve rinunciare alla cittadinanza italiana.

Vuoi avere maggiori informazioni compila il modulo sottostante 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legale

About the Author

Sonia Paolin
Sonia Paolin
Web Writer, articolista e scrittrice di cittadinanza italiana

Be the first to comment on "Doppia cittadinanza italiana lussemburghese"

Leave a comment