Matrimonio e separazione: cosa accade alla cittadinanza?

separazione divorzio

Dato che la cittadinanza italiana si può acquisire tramite matrimonio, ci si deve chiedere cosa accade in caso di separazione.

Andando per gradi, si deve, innanzitutto, dire che per richiedere la cittadinanza italiana per matrimonio si devono avere diversi requisiti.

Il più importante è quello di residenza legale da almeno 2 anni sul territorio italiano dalla data del matrimonio. I cittadini residenti all’estero potranno richiedere la cittadinanza italiana 3 anni dopo la data del matrimonio.

Sebbene i tempi descritti si dimezzino in caso di prole, anche adottata da entrambi i coniugi, resta aperta una sostanziale domanda: cosa accade in caso di divorzio o separazione?

Restando fermo il principio secondo il quale il vincolo di coniugio deve permanere almeno fino alla data di acquisizione del provvedimento, cosa accade se, in un momento successivo, ci si separa o si divorzia?

Si va a perdere la cittadinanza?

No, la cittadinanza italiana si conserva, fatta eccezione per alcuni casi, e, pertanto, non si perde se la fine del coniugio avviene dopo i termini prescritti per legge.

Pertanto, il coniuge straniero che ottiene la cittadinanza italiana per matrimonio e lo fa rispettando tutti i tempi, non la perde neppure in caso di successiva separazione o divorzio.

Le cause di perdita della cittadinanza sono ben altre e non hanno a che fare con la cessazione del matrimonio. Questo significa che la fine del vincolo di coniugio, che può cessare per qualsiasi motivo, non inficia minimamente il diritto di cittadinanza che si è acquisito.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legaleavvocato per cittadinanza

About the Author

Serena Marigliano
webwriter, freelance, laureata in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali. Appassionata di viaggi, scrittura, lettura e Arte.

3 Comments on "Matrimonio e separazione: cosa accade alla cittadinanza?"

  1. cittadina | 27 luglio 2016 at 2:04 |

    Buon giorno io e mia moglie ci dobbiamo separare lei ha la pratica in corso di cittadinanza volevo sapere se facendo la domanda di separazione perde tutto e invalida la domanda di cittadinanza richiesta

  2. separazione | 18 febbraio 2017 at 7:07 |

    Io sono straniera sposata con un italiano, ho perso questo la cittadinanza italiana, ho dovuto venire alla mia nazione per prendermi cura di mia madre che ha cancro ed è in chemioterapia. Sono fuori Italia da 4 mesi, mío marito vuole farmi una denuncia per abbandono di tetto coniugale e fare l’annullamento del nostro matrimonio, io voglio fare una separación concensuale ma Lui dice che non é possibile perchè lui vuole fare tutto piú semplice per lui stesso. Io però non voglio fare l’annullamento neanche voglio che mi faccia una denuncia ne manco perdere la mía cittadinanza… Voglio soltanto poter avere una separazione consensuale nella quale non chiedo altro che la mia libertá e conservare I miei diritti di cittadina… Posso tramitarlo dal Estero? Posso perdere la mia cittadinanza se lui mi fa la denuncia di abbandono di tetto conniugale e chiede l’annullamento?

  3. cittananza e separazione | 2 aprile 2017 at 8:13 |

    Buonasera sto cercando di capire se è vero quello che si dice che si perde la cittadinanza italiana se si procede con la separazione consensuale. Le spiego meglio io sono italiano mia moglie è cubana ed è diventata cittadina italiana a .. Abbiamo intenzione di separarci consensualmente il prossimo aprile, non abbiamo figli, questo comporterebbe la perdita da parte sua della cittadinanza?

Comments are closed.