Passaporto tempi per averlo

cittadinanza italia passaportocittadinanza italia passaporto

Tempistiche per fare il passaporto

Richiedere documenti alla pubblica amministrazione può chiedere davvero tanta, tanta pazienza.

Tutti sappiamo che i tempi della burocrazia sono piuttosto lunghi e questo costringe a delle attese spesso eccessive… quindi una delle domande più frequenti  è: quanto tempo serve per fare il passaporto?

Innanzitutto come sappiamo il passaporto serve solamente se si vuole viaggiare fuori dall’Unione Europea, per viaggiare all’interno dello spazio UE la carta d’identità è sufficiente (anche se il consiglio è sempre quello di portare con sé anche il passaporto se lo si ha, per evitare problemi), se volete viaggiare fuori dallo spazio UE dovete presentare il passaporto all’entrata e l’uscita dei Paesi esteri non dell’UE.

Detto questo, se volete viaggiare all’estero e avete bisogno del passaporto nuovo, il consiglio è di muoversi qualche mese prima della partenza.

Può anche essere che l’amministrazione ci metta meno tempo per produrre il passaporto, ma è anche vero che in alcuni casi per rispettare la lista d’attesa ci vogliono settimane.

Le tempistiche dipendono anche dai periodi di richiesta, muoversi d’anticipo è sempre una mossa saggia.

Chi rilascia il passaporto?

L’autorità che rilascia il passaporto è il Ministro degli Affari Esteri, che per ovvie ragioni delega questo potere alle questure, l’ufficio passaporto dei Commissariati, alla stazione dei carabinieri (ma per prendere le impronte digitali bisogna necessariamente recarsi in commissariato o questura).

Se invece si vive all’estero e serve il passaporto bisogna chiederlo ai rappresentanti diplomatici o ai consolati. 

La richiesta va presentata con:

  • domanda di rilascio di passaporto (il modello è diverso a seconda che si faccia richiesta per un minore o maggiorenne)
  • recarsi al commissariato, in questura, dai carabinieri del Comune di residenza, domicilio o dimore
  • portare il modulo richiesta, documento di identità valido e la sua fotocopia, due foto tessere recenti ed identiche senza occhiali da sole e con volto riconoscibile, ricevuta di pagamento del bollettino da 42,50 euro, marca da bollo da 73,50 euro.

Ora siamo arrivati al punto: quanto tempo ci vuole per fare il passaporto?

Dipende. Purtroppo la risposta varia a seconda del comune dove lo si richiede, alla congestione delle richieste al momento… se si vive in un piccolo paese, è possibile che il passaporto venga consegnato proprio al momento della richiesta, contestualmente, effettuato il controllo della domanda, il prelievo delle impronte, e viene consegnato.

In altri casi, più numerosi, possono essere necessari dai 15 ai 20 giorni o anche più per farsi consegnare il passaporto.

L’iter può essere più o meno lungo secondo una vasta serie di fattori e quindi il consiglio è quello di muoversi almeno uno o due mesi prima della partenza.

Infatti nonostante in genere il passaporto non venga erogato più tardi di un mese, se si è un po’ sfortunato i tempi potrebbero allungarsi e avvicinarsi pericolosamente alla data del viaggio.

Meglio svolgere questa fondamentale incombenza burocratica un po’ prima in modo da poter partire davvero tranquilli e senza pensieri, soprattutto se si ha solo il domicilio e non la residenza nel comune dove si fa la richiesta del passaporto.

Approfondimento : passaporto bloccato da precedenti penali 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocati Imperia studio legale

About the Author

Avv. Angelo Massaro
Avvocato esperto in problematiche dell'immigrazione e diritto di cittadinanza