Patronato, caf o avvocato per la cittadinanza online

domanda online

La domanda di cittadinanza richiede competenze tecniche e di diritto per essere presentata correttamente

Patronati, CAF e agenzie pratiche stranieri, una scelta da soppesare

Abbiamo già parlato in precedenza della nuova richiesta di cittadinanza online che sostituito definitivamente l’attuale domanda di cittadinanza cartacea si è passati a quella online a partire dal 17 giugno 2015:

Torniamo oggi a trattarnepa per chiarire che seppure è possibile avvalersi dei Patronati e CAF per la compilazione e l’inoltro della domanda stessa, gli stessi non hanno la possibilità di usare lo SPID di Categoria per l’invio della domanda.

Dovranno infatti utilizzare lo SPID personale del richiedente la cittadinanza e quindi compilare l’istanza direttamente con questo spid.

Infatti è notizia che il Ministero dell’Interno non ha firmato alcun protocollo d’intesa con i Patronati per le richieste di cittadinanza online, diversamente da quanto invece aveva fatto in passato per ricongiungimenti familiari e permessi di soggiorno.

Il mondo dei CAF Patronati, quindi, rimane escluso dalla possibilità di compilare e inviare la richiesta di cittadinanza online per conto dello straniero postulante né tanto meno i Patronati potranno monitorare l’andamento delle richieste di cittadinanza nel tempo.

Da soli o con l’assistenza legale di un avvocato ?

In parole povere, dunque gli stranieri che volessero richiedere cittadinanza online non potranno farlo per tramite dei patronati ma dovranno farlo da soli oppure avvalersi di un avvocato immigrazione per la cittadinanza .

Rimane infatti sempre possibile farsi assistere nella richiesta di cittadinanza, anche nella nuova versione online, da uno studio legale il quale, a seguito di ricevimento di regolare mandato da parte del cliente, potrà seguire passo passo lo straniero postulante nella raccolta della documentazione necessaria, nella compilazione dei moduli informatici, nell’invio telematico della stessa e soprattutto nella risoluzione delle eventuali problematiche che possono insorgere in corso di domanda di cittadinanza.

C’è da augurarsi, infine, che il nuovo sistema informatico predisposto dal Ministero dell’Interno per la richiesta di cittadinanza online sia davvero semplice, altrimenti gli stranieri che decideranno di non avvalersi di un avvocato si troveranno abbandonati a sé stessi, privi del supporto finora svolto dai Patronati.

Costo della pratica al CAF e dall’avvocato

Salve voglio fare la richiesta per la cittadinanza per matrimonio voglio sapere quanto si paga al CAF per fare la richiesta telematica ?

il costo di solito si aggira sui 50 – 100 euro da un CAF Patronato e 200 euro da un avvocato esperto di cittadinanza.

Articolo a cura dello Studio legale
avvocato studio legale

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Città e telefono

    Il tuo messaggio

    About the Author

    Avatar
    Giraldi Costantino
    Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Appassionato di Informatica e Nuove Tecnologie, scrittore di cittadinanza italiana e immigrazione. Tutela del Credito e Legal & Compliance Specialist

    1 Comment on "Patronato, caf o avvocato per la cittadinanza online"

    1. Avatar assistenza | 8 Maggio 2017 at 5:41 |

      Avrei bisogno di un assistenza per la compilazione on Line della domanda per la cittadinanza.

    Comments are closed.