Cittadinanza russa

Come ottenere la cittadinanza russa

Ognuno di noi ha i propri buoni motivi per scegliere di ottenere una nuova cittadinanza, in qualsiasi parte del mondo. Oggi però, vogliamo parlare di un argomento piuttosto spinoso, e cioè di come fare a ottenere la cittadinanza russa.

Se un russo che viene a vivere in Italia decide di prendere la cittadinanza, avrà vita relativamente facile. Dopo 5 anni di residenza legale potrà fare domanda oppure, dopo 2 anni di matrimonio con un cittadino italiano.

Cittadinanza Russa

Cittadinanza Russa passaporto russo

L’italiano che va a vivere in Russia invece, dovrà sottostare a qualche regola extra e non è affatto facile ottenere la cittadinanza. Allora perché tante persone desiderano ottenerla?

Semplicemente perché in Russia lo straniero non ha gli stessi diritti del cittadino. Vale per la pensione, la sanità pubblica, ma anche gli ingressi nei teatri. Chi vive stabilmente in Russia e deve affrontare il quotidiano, non potrà far altro che attendere il giorno in cui potrà ottenere la cittadinanza per godere degli stessi diritti di tutti gli altri.

Come si ottiene la cittadinanza russa?

Noi italiani, per ottenere la cittadinanza russa, dobbiamo rinunciare a quella naturale. La prima cosa da fare quindi, è valutare se siamo realmente disposti a farlo. Per rientrare in Italia in futuro, dovremo ottenere il visto. Ben poche persone probabilmente fino a oggi sono state disposte a fare questo sacrificio.

Chi vuole a tutti i costi ottenerla ha due strade: far appello a parenti russi, che non vadano oltre al secondo grado, oppure lavorare in Russia per almeno 5 anni con un regolare contratto che viene riconosciuto dalle autorità.

Quindi, sono necessari i “classici” 5 anni. Tuttavia vanno rispettati alcuni requisiti per ottenere il passaporto russo. Per ogni anno che vivete in Russia potete tornare nel paese di origine solo una setttimana e dovete superare l’esame di lingua e cultura russa.

Cittadinanza russa attraverso matrimonio

Il matrimonio non vi da alcun diritto alla cittadinanza russa, ma piuttosto la possibilità di soggiornare nel Paese. Purtroppo però in Russia è piuttosto facile ottenere il divorzio, basta una raccomandata. In pochissimo tempo quindi potreste trovarvi nella situazione precedente, con il decadimento del permesso di soggiorno.

Fino a pochi anni fa praticamente nessun italiano aveva rinunciato alla propria cittadinanza per quella russa. Alcuni dati del 2010 di Eurostat invece, dimostrano che ben 1.881 italiani hanno rinunciato alla cittadinanza d’origine (e in questi sei anni ci aspettiamo un numero in crescita), 4.503 francesi, 4.191 tedeschi e 1.925 finlandesi.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio

avvocato studio legalepratiche cittadinanza

About the Author

Claudia Lemmi
Claudia Lemmi - Web Writer freelance con la passione per l'arte, la musica e tutto ciò che ruota intorno al web e la scrittura. Da anni collabora con numerosi portali d'informazione e blog verticali.

Comments are closed.