Passaporto bloccato per precedenti penali

doppia cittadinanza

Passaporto, cosa impedisce di ottenerlo

La concessione del passaporto può essere sospesa oppure negata per tutti i soggetti con obblighi di carattere penale

Ottenere un passaporto al giorno d’oggi è relativamente semplice, ma non per tutti. La legge italiana infatti prevede alcune circostanze nelle quali la sua concessione possa essere sospesa o addirittura negata per i soggetti che abbiano obblighi di carattere penale.

Tutti coloro infatti che devono espiare una pena detentiva o sono sottoposti a misura di sicurezza vengono segnalati sulla banca dati delle forze di polizia, non soltanto quelle italiane, e basterà un controllo incrociato per verificare quindi se ci siano o meno le condizioni per autorizzare il rilascio del documento.

Quindi se gli uffici competenti verificheranno che manchino le condizioni necessarie per il rilascio del passaporto verranno effettuate le opportune verifiche presso il tribunale competente oppure presso l’ufficio di polizia che ha inserito il provvedimento in banca dati.

Solo a quel punto il passaporto che è stato sospeso potrà essere sbloccato, oppure la richiesta verrà respinta definitivamente.

Questo vale anche nel caso concreto di una condanna riportata con pena sospesa, ossia con sospensione condizionale, che comporta l’impossibilità di ottenere passaporto o altri documenti validi per l’espatrio, perché esiste in ogni caso la necessità di rendere effettiva la condanna penale per il soggetto che l’abbia subita impedendo quindi la sua possibilità di fuga all’estero, specialmente in quei Paesi che non prevedano la possibilità di far ottenere poi l’espatrio.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legaleavvocato per cittadinanza

About the Author

Sonia Paolin
Sonia Paolin
Web Writer, articolista e scrittrice di cittadinanza italiana

6 Comments on "Passaporto bloccato per precedenti penali"

  1. 20 anni fa ho fatto una condanna di cinque anni e poi chiuso, adesso 2015 voglio uscire de italia per vacanza la mia domanda e mi fanno il passaporto o avrò dei problemi per ottenerli? ?

  2. Salve avvocato,
    sono cittadino italiano,ho delle condanne per reati minori e già condannato con pena sospesa o con ammenda.Tra pochi giorni dovrò fare il passaporto. Dato che sono gravato da precedenti di polizia le chiedo se sarò risarcito dei soldi richiesti di versare al ministero in caso mi fosse negato il passaporto.
    La ringrazio per l’attenzione.

  3. Salve a marzo mi devo recare a New York per lavoro. Ieri ho fatto i documenti in questura per il passaporto. Ora leggendo su internet se ho delle cartelle equitalia non mi rilasciano il passaporto. Ho chiamato equitalia e agenzia entrate e mi dicono che non è vero. Pure il mio avvocato me lo dice. Vorrei sapere se è vero tutto ciò è se dovessi rateizzare il mio debito andrebbe tutto apposto?

  4. salve,
    vorrei avere dei chiarimenti in merito al rilascio del passaporto dopo aver espiato totalmente una condanna.
    La mia condanna finirà nel 2018 circa ma avrei un DASPO (divieto di accedere alle manifestazioni sportive)con firma fino al 2023 circa.
    E’ possibile riceverlo una volta finita la pena o bisogna aspettare la fine del daspo o eventuale riabilitazione ?

  5. Buongiorno, chi ha subito una condanna con sospensione condizionale, nel mese di gennaio 2009, senza aver avuto nessun altro procedimento, può richiedere il passaporto? Nella domanda relativa bisogna barrare sì alla richiesta di precedenti penali? Considerando che detta condanna è avvenuta sette anni or sono?
    Grazie per l’attenzione.

  6. Gentile avvocato ho fatto domanda per il passaporto ma qualcuno dice che non lo rilasciano se uno ha cartelle equitalia in sospeso anche relative a debiti civili. A me risulta che viene negata l’emissione a coloro che debbano pagare una multa o ammenda derivante da conversione della libertà personale. Non certo a chi ha debiti con lo stato di carattere erariale o comunque civile, per cosi dire.

Comments are closed.