Apolide e cittadinanza

cittadinanza italianacittadinanza italiana

La cittadinanza italiana è concessa per residenza ex articolo 9 della legge sulla cittadinanza all’apolide che risiede legalmente da almeno cinque anni in Italia. Competente ad emanare il decreto di concessione è il Presidente della Repubblica, mentre legittimato a respingere l’istanza è il Ministro dell’interno.

Ugualmente è concessa per nascita ex articolo 1 della legge sulla cittadinanza a chi è nato In Italia se entrambi i genitori sono apolidi.
E’ cittadino per nascita inoltre il figlio di genitori ignoti trovato in Italia se non è provato il possesso di altra cittadinanza.

Ai sensi dell’articolo 16 della legge 92/1992 l’apolide che risiede legalmente è soggetto alla legge italiana per l’esercizio dei diritti civili. Lo straniero riconosciuto rifugiato dallo Stato italiano è equiparato all’apolide ai fini dell’applicazione della legge di cittadinanza.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio

avvocato studio legalediffide, avvocato per cittadinanza & solleciti

About the Author

Avv. Angelo Massaro
Avvocato esperto in problematiche dell'immigrazione e diritto di cittadinanza

Comments are closed.