Invito cittadino straniero in italia per turismo

visto turismo

INVITO DEL CITTADINO STRANIERO PER TURISMO

Destinato a tutti i cittadini stranieri che entrano in Italia solo per motivi di turismo e quindi come si può dedurre dallo stesso termine solo per periodi di breve durata, l’invito per turismo non è altri che una dichiarazione scritta per mezzo della quale qualsiasi cittadino comunitario o non ma comunque munito di regolare permesso di soggiorno, può invitare un parente o amico che ha residenza all’estero.

Nel caso il cittadino straniero decida di alloggiare in un albergo sarà necessaria la semplice prenotazione.

Nel caso in cui il cittadino decida invece di alloggiare presso l’abitazione di un privato la situazione cambia ed in questo caso bisogna seguire una procedura ben precisa. Sarà infatti competenza del proprietario o anche affittuario dell’abitazione che dovrà ospitare terzi, di inviare una dichiarazione di ospitalità alle persone che dovrà ospitare che a loro volta, avranno il compito di presentare la stessa al Consolato in modo da ottenere il visto di ingresso per turismo.

La dichiarazione dovrà contenere al suo interno tutti i dati sia di chi fa l’invito sia di coloro che dovranno essere ospitati, nonché andrà anche specificato il motivo del soggiorno ed il periodo.

A questa dichiarazione vanno allegati anche dei documenti specifici quali una fotocopia del documento di identità dell’ospitante o relativo permesso di soggiorno se l’ospitante è straniero, fotocopia del contratto di affitto o dell’atto notarile nonché la fotocopia della dichiarazione dei redditi della persona da ospitare.

Nel caso in cui la persona da ospitare si dovesse trovare nella condizione di non poter dimostrare di essere in possesso di sufficienti garanzie economiche, sarà l’ospitante stesso ad impegnarsi a stipulare una fidejussione bancaria che permetterà di fornire le garanzie economiche richieste. Una volta ricevuta la ricevuta della stessa, sarà invece compito del cittadino che dovrà essere ospitato ad allegarla agli altri documenti sopra citati e farla pervenire allo stesso Consolato.

Bisogna inoltre ricordare che va stipulata anche una polizza sanitaria per riuscire a garantire la copertura di ipotetiche spese sanitarie per il tutta la durata del periodo in cui l’invito sarà valido.

Solo dopo aver seguito tutte le procedure sopra citate, il cittadino extracomunitario potrà ottenere il visto che gli permetterà di entrare legalmente in Italia ma non dovrà dimenticare altresì di dichiarare alla polizia di frontiera la sua presenza ed il relativo posto dove alloggiare, od in alternativa potrà dichiarare la sua presenza negli otto giorni successivi dal suo arrivo agli Uffici di Questura.

Approfondimento : polizza fideiussoria per visto turistico

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legaleavvocato per cittadinanza

About the Author

Maria Elena Virga
Maria Elena Virga
Maria Elena Virga, copywriter in erba, articolista con un buon bagaglio di esperienza. Per lei scrivere è arte, e come tale ama redarre articoli del tutto originali in ogni sua parte e contenuto. Freelance in materia di immigrazione e cittadinanza.

1 Comment on "Invito cittadino straniero in italia per turismo"

  1. salve, sono un cittadino italiano che vorrebbe far venire in italia un’amica russa, vorrei saper come fare una dichiarazione di ospitalità,una fidejussione bancaria e una polizza sanitaria, inoltre a chi va presentata la documentazione. nell’attesa invio cordiali saluti.

Comments are closed.