Vedova di cittadino italiano e cittadinanza per matrimonio

rinuncia cittadinanza

Sono rimasta vedova di mio marito italiano, posso chiedere la cittadinanza ?

Buongiorno avvocato,
ho presentato una domanda di cittadinanza per matrimonio nel 2013, nel 2014 è morto mio marito e ora sono rimasta vedova.
La prefettura mi ha telefonato che è arrivata la cittadinanza italiana, adesso la prefettura però mi informa che non ho diritto.
E’ vero? Ho perso la cittadinanza ? La ringrazio

La legge 15 luglio 2009, n. 94 (GU n.170 del 24-7-2009) entrata in vigore con provvedimento 8 agosto 2009 ha modificato l’articolo 5 della legge 5 febbraio 1992, n. 91 : “Il coniuge, straniero o apolide, di cittadino italiano puo’ acquistare la cittadinanza italiana quando, dopo il matrimonio, risieda legalmente da almeno due anni nel territorio della Repubblica, oppure dopo tre anni dalla data del matrimonio se residente all’estero, qualora, al momento dell’adozione del decreto di cui all’articolo 7, comma 1, non sia intervenuto lo scioglimento, l’annullamento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio e non sussista la separazione personale dei coniugi”.

Dall’8 agosto 2009 pertanto lo scioglimento del matrimonio determina la perdita del diritto
Ai sensi dell’articolo 149 codice civile il matrimonio si scioglie con la morte di uno dei coniugi e negli altri casi previsti dalla legge (morte presunta di cui all’art. 58 del c.c.).

La causa di scioglimento principale è la morte di uno dei coniugi (antico brocardo “mors omnia solvit“).

Il decreto di concessione della cittadinanza non ha effetto se l’aspirante cittadino non presta giuramento di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato , (entro 6 mesi dalla notifica del decreto di cittadinanza).

Pertanto il coniuge cittadino italiano deve essere in vita fino alla data del giuramento.
L’aspirante cittadina rimasta vedova prima del giuramento non ha diritto secondo la normativa attuale di acquisire la cittadinanza per matrimonio.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio

avvocato studio legaleavvocato cittadinanza

About the Author

Avv. Angelo Massaro

Avvocato esperto in problematiche dell’immigrazione e diritto di cittadinanza

1 Comment on "Vedova di cittadino italiano e cittadinanza per matrimonio"

  1. Io era sposata da 12 anni e vivo in Italia da .. Come me sono fate tante problemi con i documenti che presentavo per la cittadinanza, una volta erano scaduto (anche se ho saputo adesso, che come non era uscita della Italia bastava firmare una dichiarazione e avevano validità) non sono mai riuscita a fare niente. Pensavo di fare adesso che io e mio marito andavamo a vivere in Brasile. Però lui mi è venuto a mancare improvvisamente. Come sarà la mia situazione adesso. La domanda di pensione indiretta, visto che qui non ho mai lavorato in regola non ho altre reddito e la mia età è 61 anni, lui aveva 62 quando lo perso. Io posso ricevere la pensione nel mio paesi. Eravamo solamente noi due e soffro troppo stare qui da sola, me dicono che per avere la cittadinanza adesso solo se continuo ad abitare qui. Se me ne vado non avrò neanche la carta del permesso. Sarebbe come se mai avesse stato tutti questi anni qui.

Comments are closed.