Come rinunciare alla cittadinanza italiana

rinuncia cittadinanza

La cittadinanza italiana ? Ormai sono molti gli stranieri che la richiedono, ma non tutti sanno che ci si può anche rinunciare in casi particolari.

Sono quelli contemplati nell’articolo 11 della Legge 91/1992 che regolamenta la rinuncia da parte del cittadino italiano che sia in possesso della cittadinanza di un altro Paese e risieda o stabilisca la propria residenza all’estero.

Quali sono i passaggi essenziali per ottenere il documento?

In primis il diretto interessato dovrà presentare domanda di rinuncia alla cittadinanza italiana perché il passaggio non è automatico una volta che si ottengono la cittadinanza straniera e il trasferimento della residenza all’estero, a meno che non si siamo specifici accordi internazionali.

La domanda può anche essere presentata da un minore, solo nel caso in cui sia figlio di cittadini stranieri che abbiano acquisito la cittadinanza italiana e che al compimento del 18° anno, sempre che sia in possesso di altra cittadinanza, dichiari formalmente e in maniera chiara all’Ufficiale di Stato Civile o all’Autorità diplomatica o consolare italiana di voler rinunciare alla cittadinanza italiana.

Inoltre potrà rinunciare alla cittadinanza italiana anche il minore straniero adottato da cittadino italiano, anche in questo caso solo raggiunta la maggiore età (in base all’articolo 3 della Legge di cui sopra).

Se la domanda di rinuncia viene presentata all’estero, si potrà fare soltanto davanti all’ambasciatore o al console che rappresenta in loco l’Italia. Se invece viene presentata nel nostro Paese deve essere fatta davanti all’ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza e in ogni caso si dovranno pagare 200 euro per i diritti di segreteria.

Insieme alla domanda devono essere obbligatoriamente presentati il certificato di cittadinanza italiana, la documentazione relativa al possesso della cittadinanza straniera e alla residenza all’estero (se richiesta) oltre all’atto di nascita rilasciato dal Comune dove è stato registrato.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Il tuo messaggio


avvocato studio legaleavvocato per cittadinanza

About the Author

Sonia Paolin
Sonia Paolin
Web Writer, articolista e scrittrice di cittadinanza italiana

2 Comments on "Come rinunciare alla cittadinanza italiana"

  1. Ho .. anni e sono cittadino italiano, nato da genitori italiani e risiedo da sempre in Italia.
    Considero l’Italia come mia terra d’origine, che ha formato il mio modo di pensare e la mia cultura personale.
    Ho maturato però l’idea di rinunciare alla cittadinanza. Non ho problemi economici, né sono alla ricerca di particolari alchimie per eludere norme fiscali. Solo che mi sento molto cittadino “universale”, senza una appartenenza specifica.
    C’é un modo per diventare apolide, pur continuando a: risiedere abitualmente in Italia, lavorare, essere contribuente. Se si come posso fare? Oltre a perdere i diritti politici, quali altri “svantaggi” può comportare?

    Grazie della eventuale risposta.

  2. vorrei sapere se posso chiedere al Consolato Generale di Shanghai, dove risiedo, la rinuncia alla cittadinanza italiana da parte di mia figlia minorenne.
    Sono sposato con una cittadina cinese e mia figlia nata a Shanghai nel 2007 ha subito acquisito la cittadinanza cinese e successivamente anche quella italiana. Di recente l’Ambasciata Italiana a Pechino ha inoltrato una informativa agli Uffici Visti dei consolati italiani in Cina di non rilasciare piu’ visti per l’Italia a cittadini con passaporto cinese se dotati anche di quello italiano. Questa normanitiva e’ stata decisa perche’ la Cina non riconosce la doppia nazionalita’. Vivendo attualmente in Cina con la famiglia non intendo richiedere la rinuncia alla nazionalita’ cinese da parte di mia figlia in quanto perderebbe una serie di diritti tra cui quello di frequentare la scuola statale.
    Per concludere, e’ prevista la possibilita’ di richiedere al Consolato Generale la rinuncia della cittadinanza italiana da parte di un minorenne con doppia nazionalita’ per evitarle la pratica illegale di usare due passaporti per uscire dal paese e recarsi in Italia ?

Comments are closed.